Non-native-translators

Localizzazione e traduzione Non native. Opportunità per una best practice?

Non-native-translators Comunemente si afferma che la traduzione migliore può venire solo da un madrelingua della lingua di destinazione. Questo è soprattutto il caso, ma c'è una gamma abbastanza ampia di eccezione che merita di essere specificato. Dopotutto, non saremmo disposti a considerare che un investimento personale nell'apprendimento delle lingue genera un asset distintivo per un individuo?

Concentriamoci sul caso di una traduzione che coinvolgono due lingue straniere per il traduttore. Sappiamo tutti che persone di talento con lingue. In molti casi, che talento potrebbe trasformarsi in un interesse di studioso che ci ha portato quella persona a studiare profondamente le lingue di sua scelta. Lui o lei potrebbe voler approfondire ulteriormente che l'interesse di viaggiare e vivere in altri paesi per lunghi periodi. Allo stesso tempo, Quando siamo profondamente coinvolti in una lingua, ci sarà anche ricerca e di studio culturali diversi, elementi storici e letterari delle culture che lo parlano. Inizieremo a capire le differenze di tonalità, conoscere le espressioni idiomatiche, e percepire la distinzione tra accenti. Nella maggior parte dei casi, facciamo rapporti duraturi con i nativi; impareremo come esprimere noi stessi a loro; avremo bisogno di negoziare contratti, parlare al telefono e scrivere lettere.

Biologia ci rende adattivo. In un mondo globalizzato, la possibilità di sperimentare tale tratto sono molti e costante. A volte siamo anche costretti a adattarsi, e spesso dobbiamo immergerci in una lingua ancora diversa. Dato la giusta combinazione di talento, educazione, interesse e la domanda di auto-miglioramento, un individuo potrebbe benissimo essere la persona più qualificata per tradurre in una coppia di lingua non nativa. Mentre è difficile, anche se non impossibile, a livello nativo di essere fluente in italiano e competente in inglese shakespeariano nella misura di fornire una traduzione ottima di Re Lear in italiano, molti testi sono alla portata perfetto per individui ben preparati. E anche se questo è valido per la traduzione in generale, mi sembra di grande rilevanza anche per progetti di localizzazione. Esperienza e preparazione culturale è un must per localizzazione, e l'eccellenza non osta a che gli individui non-nativi.

Come un'osservazione finale, Sottolineo che, il mercato della traduzione, c'è un'eccessiva accentuazione in Natività/nazionalità sul lato client. È l'insieme di competenze ed esperienza che fanno un buon traduttore/localizzatore, e non solo la propria lingua madre. Tutti saranno beneficiano di trasformare la consapevolezza di questa domanda in una best practice.

Multilizer ©


localization tools Se assumete un traduttore nativo o non nativi per il progetto di localizzazione software, Assicurarsi che il progetto intoppi e scegliere lo strumento di localizzazione giusta per le vostre esigenze. Con Multilizer è possibile localizzare decine di formati di file. Per saperne di più.